La spada di Damocle sugli esuli in Maremma

29-10-2012

www.iltirreno.it          10/26/2012 

MASSA MARITTIMA (Alfredo Faetti) - Il timore è che da un’emergenza si passi subito a un’altra. Il 31 dicembre scade il protocollo firmato per l’accoglienza degli esuli fuggiti l’anno scorso dalle guerre in nord Africa e nelle Colline Metallifere sono ancora 71 le persone accolte dentro le strutture.

Continua

Il Papa: la solidarietà ai migranti è un dovere. Giornata del migrante e del rifugiato

29-10-2012

www.avvenire.it         10/29/2012

"Il cammino di integrazione comprende diritti e doveri, attenzione e cura verso i migranti perché abbiano una vita decorosa, ma anche attenzione da parte dei migranti verso i valori che offre la società in cui si inseriscono". Lo scrive il Papa nel Messaggio per la Giornata del migrante e del rifugiato che si celebrerà il prossimo 13 gennaio.

Continua

«Niente segno di croce a scuola». E si alza unanime la protesta

29-10-2012

www.avvenire.it        10/27/2012

È scattata la protesta in Trentino dopo il divieto rivolto ai bambini di una scuola dell'infanzia di fare il segno della croce e recitare la preghiera prima del pranzo.

Continua

Nel 2011 diecimila bambini nati grazie ai Centri aiuto alla vita

19-10-2012

www.avvenire.it                  10/19/2012

Nel 2010 e nel 2011 la rete dei Centri di aiuto alla Vita (Cav) diffusa sul territorio nazionale ha accompagnato la nascita di oltre 20 mila bambini, assistendo circa 28 mila gestanti ed entrando in contatto con altre 40 mila donne: risultati ottenuti con una "rete basata esclusivamente sul volontariato"

Continua

A Cuba la svolta dei visti. Liberi di partire senza permesso

16-10-2012

www.avvenire.it                  10/16/2012

L'AVANA - Dopo mezzo secolo i cubani non dovranno più chiedere un permesso per lasciare l'isola. Ad annunciare l'eliminazione dei permessi di uscita e la richiesta delle lettere di invito è stato il governo cubano. La nuova legge entrerà in vigore il 14 gennaio, 90 giorni dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, che avrà la data di oggi. 

Continua

Liquori ai ragazzi, la legge in aula. No alla vendita a chi ha meno di 18 anni: il governo pronto a mettere la fiducia

16-10-2012

www.iltirreno.it                      10/16/2012

ROMA - arte alla Camera l’esame della legge di conversione del decreto Sanità che contiene anche il divieto di vendita di alcol ai minori di 18 anni. Se la norma verrà approvata per la prima volta in Italia si saprà entro la fine della settimana, quando l’aula dovrà licenziare la legge di conversione del decreto sulla quale oggi il governo annuncerà se porrà la fiducia. La scelta sembra quasi obbligata dal momento che ieri sono stati annunciati circa 350 emendamenti al testo licenziato dalla commissione affari sociali della Camera che ha introdotto anche il divieto di vendita di alcol ai minorenni, adeguando la legislazione italiana a quella europea.

Continua

"Mezzo milione senza lavoro in Toscana". Disoccupati e cassintegrati, dossier sui numeri della crisi

14-10-2012

www.lanazione.it                  10/12/2012                   

FIRENZE (Sandro Bennucci) - Sono quasi mezzo milione (esattamente 445mila) i disoccupati o sottoccupati in Toscana. Un esercito che rappresenta il 19% della popolazione attiva. Il dato, uniforme in tutte le province, emerge dal dossier "Toscana improduttiva", presentato ieri mattina da Marina Staccioli (Gruppo misto) e da Nicola Nascosti (Pdl) che sono rispettivamente vicepresidenti delle commissioni consiliari "emergenza occupazione" e "attività produttive". Il loro grido d'allarme, accompagnato dalla richiesta di una seduta straordinaria del consiglio regionale dedicata all'emergenza lavoro, si è concentrato sulle cifre: quasi un toscano su cinque è senza occupazione o ne ha una precaria e sono ben 8.590 le aziende con meno di 15 dipendenti che hanno fatto ricorso alla cassa integrazione in deroga. La maggioranza delle richieste da Prato (24%) e da Firenze (21,9%), ma è rilevante anche la quota di aziende aretine (14,9%), pisane e pistoiesi (11,1% e 10,9%). Riguardo alle crisi aziendali, solo in provincia di Firenze sono 50 e coinvolgono Sesto, Campi, Calenzano, Scandicci, Le Signe.